Stampa

biography

 

"...The fluent vocal texture of Stefania Patanè, who demonstrates not only technical prowess but also stylistic interpretation that is seasoned, well-crafted and compelling." (Bob Stoloff)

"Ho ascoltato la prima volta Stefania Patanè circa un anno fa al Vittoria Jazz Festival e ho capito che mi trovavo davanti ad uno straordinario talento artistico: 'finalmente una cantante che sa davvero usare la voce come uno strumento!!', ho subito detto..." (Max Ionata)

Cantante, compositrice, arrangiatrice.
Docente di canto jazz, improvvisazione vocale e pratica corale, esperta di tecnica vocale. CMT Estill Voicecraft.

FORMAZIONE E ATTIVITA' ARTISTICA.
Di origine catanese, si è formata attraverso lo studio del jazz e della bossa nova, sviluppando uno stile personale, strettamente legato alla tradizione del jazz nel linguaggio e nella forma, pur se arricchito da influenze musicali contemporanee.
Il suo approccio alla musica è inizialmente istintivo, pur vantando nella parentela la presenza di due direttori d'orchestra di fama internazionale: Francesco e Giuseppe Patanè. All'età di dodici anni si appassiona allo studio della chitarra, da autodidatta. All'età di 15 anni prende lezioni, per un paio d'anni, e successivamente inizia a studiare canto jazz. Parallelamente agli studi musicali, si laurea in Medicina e Chirurgia col massimo dei voti (1998). Poco dopo la laurea, decide di dedicarsi interamente al canto e alla didattica musicale.
Negli anni compresi fra il 1999 e il 2008 prende parte ad alcuni progetti musicali ricchi di contaminazioni tra il jazz, la bossa nova e varie forme di musica etnica (si ricordano i Musaika, i Taranta e i Ninkantu), portando avanti una ricca attività concertistica nell'ambito di festival, rassegne e jazz club. Nello stesso periodo si appassiona allo studio delle percussioni, in particolare del pandeiro. Partecipa per due edizioni consecutive alla "Biennale dei giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo" (1999 Roma, 2001 Genova-Sarajevo). Nel 2002 partecipa come artista alla "Comemoraçao Italo-Moçambicana pelo 10° Aniversario do Acordo Geral da Paz" (Maputo, Mozambique). Contemporaneamente prosegue i suoi studi jazzistici, partecipando a diversi seminari con Norma Winstone, Maria Pia De Vito, Ralph Towner, Bob Stoloff. Nel 2000 viene selezionata da Norma Winstone come migliore allieva del corso di canto, nell'ambito del Marsala Jazz Festival 2000, diventando così candidata alla borsa di studio Siena Jazz.
Dal 2005 inizia ad essere leader di alcune formazioni jazz.
Nel 2010 consegue il Diploma Accademico di II livello in Musica Jazz con il massimo dei voti presso il Conservatorio Arcangelo Corelli di Messina. Continua il proprio perfezionamento tanto nella vocalità quanto nella scrittura jazz, e realizza diversi progetti, collaborando con diversi musicisti della scena jazzistica siciliana e nazionale, tra cui: Andrea Beneventano, Anita Vitale, Paolo Sorge, Seby Burgio, Alberto Fidone, Claudio Cusmano e molti altri.
Nella primavera del 2012 registra a Roma il primo disco a suo nome, dal titolo "EVEN NOT 4", in qualità di cantante, compositrice e arrangiatrice. I musicisti coinvolti sono Luca Mannutza, che collabora agli arrangiamenti, Paolo Recchia, Daniele Sorrentino, Nicola Angelucci e Bob Stoloff (special guest).
Alla sessione di registrazione segue un breve ciclo di concerti in duo con Mannutza, come anteprima del disco, che viene pubblicato per Wide Sound nel marzo 2013.

Successivamente, realizza diversi concerti di presentazione dell'album, con il sopracitato quintetto.
Dal suo trasferimento a Roma nell'autunno del 2012, collabora inoltre con alcuni tra i più interessanti musicisti presenti nella capitale, tra cui: Roberto Tarenzi, Francesco Puglisi, Daniele Mencarelli, Andrea Rea, Enrico Bracco, Alessandro Marzi, Stefano Nunzi, Daniele Cordisco, Roberto Pistolesi.Recentissima la collaborazione con il pianista americano John Colianni, sideman di come Lyonel Hampton e Mel Torme.
Conquista il secondo posto nella categoria Vocal della Made in New York Jazz Competition 2014.


ATTIVITA' DIDATTICA.
Da più di dieci anni svolge un'intensa attività didattica come docente di canto ed esperta di tecnica vocale, avendo acquisito un notevole bagaglio di competenze interdisciplinari riguardo lo studio della voce artistica. Coniuga le conoscenze acquisite in ambito artistico e foniatrico attraverso lo studio dell'Estill Voicecraft (metodo scientifico per l'addestramento vocale messo a punto da Jo Estill, cantante e ricercatrice americana), sotto la guida dell'insegnante CCI (Certified Course Instructor) Elisa Turlà, fino a conseguire la licenza internazionale per l'insegnamento (CMT: Certified Master Teacher) nel 2005. Negli anni seguenti assiste diverse volte la Turlà nell'ambito di corsi Estill Voicecraft e si impegna nella diffusione del metodo in ambito siciliano, organizzando diversi meeting e seminari (tra cui si ricorda "La Foniatria Artistica e l'Estill Voicecraft", con Franco Fussi, Catania 2010). Nel 2011 Prende parte come relatrice al V Simposio Mondiale dell'Estill Voicecraft (Roma), presentando un lavoro di ricerca sulle Vocalità Mediterranee.
Come docente di canto jazz presta servizo presso il Conservatorio Francesco Cilea (Reggio Calabria) e collabora inoltre con le accademie CESM (Catania), Palermo Jazz (Palermo), iMusic School (Roma), Artidee (Roma), Centro della voce (Napoli). Prende parte, in qualità di insegnante, a diversi workshop di tecnica vocale e di canto jazz (Corsi Estill Voicecraft, Summer Jazz, Piazza Jazz, Jazz D'amare, Gessopalena Jazz). È assistente interprete di Bob Stoloff nel corso di vari workshop tenuti dal docente in Italia presso festival (Summerjazz, Castellammare del Golfo, 2011) e scuole musicali (Felt Music School, Palermo Jazz, CESM), ed è assistente di Norma Winstone, Kurt Elling, Michele Hendrics e Joey Blake nel corso delle edizioni di Summerjazz 2011, 2012 e 2013 (Castellammare Del Golfo-TP, Trabia-PA). Assiste inoltre Rhiannon e Roger Treece , partecipando all'organizzazione dei loro seminari (iMusic School - Roma, Percorso Naturali – Palermo, 2014). Avvia insieme all'iMusic School la "Bob Stoloff Vocal Jazz Academy" (BSVJA), un progetto didattico annuale, unico nella sua concezione, atto alla formazione e al perfezionamento dei jazz vocalist, e che vede Bob Stoloff come docente principale, affiancato dalla stessa Stefania e da Angelo Schiavi. Nell'ambito della BSVJA, oltre che di altre master class a suo nome, Stefania porta avanti il proprio metodo di Vocal Jazz Training, consistente nell'applicazione dell'EVT al canto jazz, allo scat e all'improvvisazione vocale.